Vintage

il serratore

Consulta i vecchi numeri



dal numero 1 al numero 30

Cartoline d'epoca

J!Analytics

Palazzo Bianchi: si ricomincia PDF Stampa E-mail

Riprendono i lavori di recupero dello storico edificio, ma le difficoltà non mancano

Come annunciato dal Comune, lunedi 11 dicembre la ditta incaricata dei lavori di recupero di Palazzo Bianchi, nel centro storico, ha preso possesso dell’immobile e sta provvedendo ad impiantare il cantiere. In questa fase la priorità assoluta è il rifacimento del tetto. I lavori erano stati sospesi mentre era in corso questo intervento e così una porzione del solaio si è trovata “scoperta” proprio durante le torrenziali piogge dei mesi scorsi.

C’è poi il problema della proprietaria, signora Bianchi Salvidio, che ancora risiede in alcune stanze dell’ultimo piano e per la quale deve essere trovata una soluzione abitativa in tempi brevissimi, perché anche una parte del suo tetto è talmente lesionata da rischiare un crollo improvviso.

Purtroppo lo smontaggio dell’impalcatura che avvolgeva l’edificio ha rivelato che le ditte che hanno operato finora hanno dato anche loro un contributo al degrado del Palazzo, come si può notare dalla galleria fotografica che alleghiamo a questa nota. Balconi e finestre non sono state trattate con la dovuta attenzione e presentano lesioni spesso di ampia portata, che comporteranno ulteriori spese per il loro restauro.

Sarebbe opportuna, infine, una informazione più adeguata sull’opera in corso. Quanti finanziamenti sono ancora disponibili? Con essi quali e quanti lavori si faranno? Sono previste delle somme integrative per il completamento definitivo, ed entro quali tempi? La travagliata storia del recupero di Palazzo Bianchi dimostra che l’attenzione dell’opinione pubblica non deve mai venir meno se si vuole che il ritorno alla funzionalità della struttura dia quel decisivo contributo alla rinascita di Piazza del Popolo che tutti ci auguriamo.