Vintage

il serratore

Consulta i vecchi numeri



dal numero 1 al numero 30

Cartoline d'epoca

J!Analytics

Luigi De Luca PDF Stampa E-mail
 (Corigliano Calabro, 1934 – 1998).

Docente e poi preside nelle scuole medie, fu storico autorevole e dialettologo esperto. Le sue opere, ha scritto Teresa Gravina Canadè, “attestano una vasta preparazione storica e filologica, un impegno serio, esemplare… che gli valse l’onore di essere accettato nella Deputazione di storia Patria per la Calabria per aver ricostruito scientificamente l’età medioevale coriglianese e l’intricata storia dei suoi feudatari” Tra il 1982 e il 1983 pubblicò sul periodico “Diario” una serie di “schede” dedicate ai toponimi e al lessico coriglianese che attirarono l’attenzione degli specialisti della materia. “Nonostante Luigi De Luca non figuri negli annuari di studiosi di linguistica e dialettologia, – notava Tullio De Mauro nel 1984 in “L’Italia delle Italie” - con una bella perizia, con una precisa conoscenza di fonti storiche antiche, con una cautela critica rara anche in studiosi di rango accademico riconosciuto, egli traccia la storia di elementi sfuggiti ai dizionari del Rohlfs… pregevoli sono anche le schede dedicate ad arabismi, ispanismi antichi e recenti, napoletanismi nel coriglianese” .

Nel 1985 apparvero le sue prime opere: Tesoretto Calabrese - Sintesi di cultura e civiltà di Calabria, in tre volumi e Corigliano Medioevale, dalle origini alla fine del XII secolo. Del 1987 è Lessico calabrese (dialetto di Corigliano Calabro), mentre Nomi di famiglia in Calabria è del 1995. L’anno seguente fu pubblicata Scrittori Calabresi, un’antologia di narrativa per le scuole. Ha collaborato, fin dal primo numero alla rivista “Il Serratore” con una lunga serie di brillanti articoli, fra cui di rilievo una “Breve storia illustrata di Corigliano” in dieci puntate. La Fondazione Carmine De Luca nel 2008 ha raccolto le “breve storia” in un elegante volume curato da Francesca De Luca ed illustrato con i disegni originali di Claudia Pedace e le foto di Nicodemo Misiti.

Luigi De Luca aveva anche una raffinata vena poetica, che espresse nel volumetto “Il grillo di Bosh”, apparso in edizione limitata per le edizioni Dadodue di Salerno nel 1992, arricchito da disegni di Cosimo Budetta.

Bibliografia:

Teresa Gravina Canadè, Testimonianza su Luigi De Luca, Il Serratore n. 53. 1998.

Giovanni Pistoia, Prefazione a “Breve storia illustrata di Corigliano”, Corigliano Calabro 2008. Enzo Cumino, Gli scrittori di Corigliano Calabro (dal 1500 al 1997), Corigliano Calabro 1997.