Vintage

il serratore

Consulta i vecchi numeri



dal numero 1 al numero 30

Cartoline d'epoca

J!Analytics

Antonio Russo PDF Stampa E-mail

(Corigliano Calabro, 1927 – 1989).

Laureato in Economia e Commercio a Napoli nel 1965, docente nelle scuole medie e superiori, ebbe sempre una grande passione per la storia, le tradizioni, la cultura della sua città. I frutti delle sue ricerche, oltre che su vari periodici locali, sono stati raccolti in alcuni volumi che hanno avuto buona accoglienza dalla critica più avvertita. Il primo, L’Acquanova, pubblicato nel 1977, raccoglieva giochi, filastrocche, canzoni e poesie popolari, attinti direttamente dalla voce degli anziani. Il volume ebbe un successo immediato e rappresentò un importante segnale di mutamento di coscienza rispetto alla questione del dialetto e della sua conservazione. Seguirono poi ’A Purtella (1986) e ’A Citatella, pubblicato postumo nel 1989. Nel 1990, un anno dopo la sua scomparsa, il Serratore (a cui aveva collaborato), in segno di affettuoso ricordo raccolse numerosi suoi articoli e saggi brevi dedicati a fatti e personaggi della Corigliano antica e moderna apparsi sulle testate coriglianesi Cor Bonum, La tela del ragno, Tribuna pubblicandoli con il titolo La mia Corigliano. Nel 1999 ancora il Serratore decise di ristampare l’ormai introvabile Acquanova. Da ricordare anche una sua breve e appassionata esperienza politica negli anni ‘80 come consigliere comunale del Partito Repubblicano Italiano.

Bibliografia:

Enzo Cumino, Gli scrittori di Corigliano Calabro (dal 1500 al 1997), 1997.

Franco Scarcella, La scomparsa di un amico, Il Serratore n. 5, 1989.