Vintage

il serratore

Consulta i vecchi numeri



dal numero 1 al numero 30

Cartoline d'epoca

J!Analytics

Giovanni Colosimo PDF Stampa E-mail

(Corigliano C., 1912 – Napoli, 2002)

Conseguì la laurea in Giurisprudenza a Napoli nel 1937, sotto la guida di maestri come Costantino Mortati, Solazzi e Tesauro. Assistente presso la Cattedra di Diritto Costituzionale e successivamente presso la Cattedra di Diritto Pubblico, insegnò poi presso l’Istituto Universitario Navale di Napoli, avviando nel frattempo l’attività professionale come avvocato. Fu rappresentante del Governo in seno al Consiglio di Amministrazione dell’Università di Napoli e Presidente dell’Accademia di Belle Arti di Napoli. Il Ministero della P.I. più volte lo utilizzò, per le sue capacità tecniche e culturali, come Ispettore. In tale periodo ebbe il merito di provvedere alla sopravvivenza del Liceo Classico di Corigliano in seria difficoltà per carenza di alunni. Uomo di cultura, giornalista brillante e attento, fu attivo anche in politica nella Democrazia Cristiana, tanto da essere eletto più volte a Napoli consigliere e assessore comunale. Insignito di molteplici riconoscimenti onorifici, pubblicò apprezzati saggi di Diritto Costituzionale, Civile e Amministrativo. A lui è stato intitolato il liceo classico di Corigliano Calabro. La sua cospicua biblioteca privata (8000 volumi) è stata donata dagli eredi al Comune di Corigliano Calabro, che la conserva nella biblioteca civica “Pometti”.

Bibliografia:

AA.VV., Giovanni Colosimo, ricordi e testimonianze (con prefazione di Giulio Andreatti), Aversa 2003.

Luigi Passerini, Merita di essere ricordato e onorato, il Serratore n. 70, 2002.

Enzo Viteritti, Giovanni Colosimo, un coriglianese illustre, Il Serratore n. 70, 2002

Gerardo Mazziotti, Quando intervenne parlando in latino nel consiglio comunale di Napoli, Il Serratore n. 76, 2004.

Luisa Sangregorio, Ritorneranno a Corigliano i libri di Giovanni Colosimo, Il Serratore n. 76, 2004.